Yokohama: dal Rally Costa Smeralda 2014 e alla Lotus Cup al Mugello
09 Set 2014

Lo scorso fine settimana al Mugello sono scese nuovamente in pista dopo la pausa estiva le inglesi Lotus Elise Cup PB-R per la quarta emozionante tappa della competizione monomarca, che ha riservato diversi colpi di scena.

Dopo aver conquistato la pole nelle prove libere, Carlo Mantori, al suo esordio nel campionato, ha ottenuto infatti la vittoria in gara 1, distaccando di ben 14 secondi Fabrizio Scolari. In terza posizione si è classificato invece Filippo Manassero.

In gara 2 Luca Lorenzini ha battuto per un soffio Marco Coldani, che ha staccato a sua volta il terzo classificato Fabrizio Scolari di neanche due secondi.

Commenta così la sua qualificazione Luca Lorenzini: “La qualifica non è andata come volevo, ho dovuto accontentarmi della seconda posizione. Peccato, perché la pole era a un solo decimo dal mio tempo”. Prosegue commentando la gara il vincitore: “è stata la più dura di quest'anno: il primo giro ho spinto subito forte ma ho rischiato molto. Da metà gara in poi, a causa di un set-up non ottimale, faticavo a tenere il passo, ma il vantaggio accumulato nei primi giri mi ha permesso comunque di concludere davanti a tutti”. E conclude: “Sono soddisfatto di questo weekend perché grazie all'ottima quarta posizione in gara 1 del mio compagno di squadra Marco Fiore abbiamo recuperato punti vitali in ottica campionato!”.

Ricordiamo che Yokohama Italia per il quarto anno consecutivo scende in pista come fornitore esclusivo delle inglesi Lotus Elise Cup PB-R 1.8 da 230 cavalli. Queste auto, estremamente sportive e performanti, sono equipaggiate con i modelli Yokohama ADVAN A005 slick e ADVAN A006G rain.

Appuntamento alla penultima tappa della Lotus Cup Italia che si svolgerà il 4 e 5 ottobre sul circuito di Imola.

Per quanto riguarda il Trofeo Rally TerraRenato Travaglia ha collezionato nello stesso week-end un nuovo importante successo vincendo in Sardegna il Rally Costa Smeralda gareggiando con pneumatici Yokohama. Grazie a questa formidabile prestazione il pilota trentino, che aveva vinto a bordo della Peugeot 207 Super 2000 anche le due precedenti gare assieme al navigatore Giacomo Ciucci, si riconferma al primo posto sia nella classifica TRT sia in quella assoluta. 

È stato un rally molto difficile” ha commentato al termine della gara il vincitore Renato Travaglia, “siamo partiti per primi nelle prove e ci siamo trovati di fronte a un terreno molto sporco, con tanta ghiaia, che ci ha fatto rallentare”. E prosegue: “anche il caldo torrido non è stato di grande aiuto, abbiamo sofferto ma siamo riusciti a vincere alla fine”. 

Ottimo piazzamento anche per Gigi Ricci, il pilota bresciano che gareggia nel campionato con pneumatici Yokohama e che, nonostante qualche difficoltà di assetto della sua Ford Fiesta R5, si è piazzato in terza posizione nella classifica del Terra, mentre è risultato quarto assoluto. 

Con ancora due gare del Trofeo Rally Terra da disputare, al momento Renato Travaglia si ritrova dunque primo nella classifica generale dei conduttori (52,5 punti), con Gigi Ricci al secondo posto (28 punti) e in terza posizione il pilota Mauro Trentin a pari merito con Pablo Biolghini (23 punti).

Appuntamento con la prossima tappa del Trofeo Rally Terra al 20 e 21 settembre per il Rally Adriatico.